Quante volte hai guardato il prato e ti sei detto “Questo Weekend taglio l’erba!”?

Hai studiato alla perfezione il percorso da fare col tosaerba per averlo come quello dei campi da calcio, ti imponi di alzarti presto per fare il lavoro nelle ore più fresche e poi la verità è che troverai una scusa per farlo la settimana prossima o quella dopo ancora e così via.

D’altro canto, sono d’accordo con te, un giardino trascurato non è bello a vedersi e inoltre può causare alcune problematiche, che se non risolte, con il passare del tempo, possono portare alla morte del prato a causa del sopraggiungere di piante infestanti.

Altro problema da non sottovalutare è la presenza di insetti infestanti, come zecche e pulci, che trovano un habitat ideale dove nascondersi quando il prato è trascurato.

Questo porta la possibilità di contrarre malattie orticanti per te e per chi vive la zona verde.

Il manto erboso non dovrebbe mai superare i 5 centimetri di altezza, oppure come dice un vecchio rimedio, non dovrebbe mai superare un terzo dell’altezza che vedi.

Pertanto una buona manutenzione è ottimale anche nella prevenzione del rischio di malattie dovute al contatto con piante e insetti infestanti.

L’esperienza mi ha insegnato che la maggior parte dei manti erbosi compromessi dipende da due motivi: o non si taglia l’erba o si taglia troppo spesso, soprattutto quando il prato è umido o bagnato oppure perché effettuato in orari troppo caldi.

E’ per questo che un semplice “taglio l’erba” improvvisato ti potrebbe anche causare problemi più grandi in futuro.

Se vuoi altri consigli oppure una consulenza gratuita su come aiuto i miei clienti, sia privati che business, contattami attraverso il form!

A presto
Francesco Petruio